Federazione Regionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali dell'Emilia Romagna
ACCORDO QUADRO - ANCI Emilia-Romagna e Federazione Regionale

ACCORDO QUADRO – ANCI Emilia-Romagna e Federazione Regionale

Bologna, 25 novembre 2019

Siglato l’ACCORDO DI COLLABORAZIONE tra ANCI EMILIA-ROMAGNA e FEDERAZIONE REGIONALE DOTTORI AGRONOMI E FORESTALI

 

Consumo di suolo, gestione dei parchi e degli spazi verdi urbani, salvaguardia del patrimonio boschivo e arboreo delle città a fronte del cambiamento climatico e come difesa dalla vulnerabilità idrogeologica. Sono i temi al centro dell’accordo quadro di collaborazione sottoscritto a Bologna il 18 novembre 2019, tra ANCI Emilia-Romagna e Federazione regionale degli ordini dei dottori agronomi e dei dottori forestali.

 

L’accordo è finalizzato a facilitare e rafforzare la diffusione della cultura agraria, forestale, ambientale e paesaggistica all’interno delle amministrazioni comunali e nelle comunità che vi abitano e vi svolgono attività, attraverso la divulgazione delle problematiche e delle soluzioni connesse alla limitazione del consumo di suolo, alla tutela e valorizzazione dei territori agricoli, alla salvaguardia delle diverse vocazionalità, al corretto uso dei presidi fitosanitari, alla tutela del paesaggio e della biodiversità.

Tra le attività previste: la definizione di un protocollo tipo d’incarico in caso sia necessario acquisire competenze professionali mancanti all’interno delle amministrazioni comunali, il supporto alle amministrazioni nella predisposizione di bandi in materia agraria, forestale, paesaggistica e ambientale e soprattutto nella promozione di una cultura diffusa sulle problematiche connesse alla limitazione del consumo di suolo, alla tutela e valorizzazione dei territori agricoli, delle diverse vocazionalità, al corretto uso dei presidi fitosanitari, alla tutela del paesaggio e della biodiversità, anche attraverso la realizzazione di incontri informativi e percorsi formativi presso Comuni, nelle scuole, con le associazioni di categoria e di volontariato e nelle comunità.

Dichiarazione Andrea Gnassi – Presidente ANCI Emilia-Romagna

Non dimentichiamo che il cambiamento climatico ha provocato un aumento sensibile della frequenza di eventi meteorologici non convenzionali che, tra le altre conseguenze, hanno la caduta di alberi in aree urbane ed extraurbane. Prevenire i rischi per la pubblica incolumità, e nel contempo garantire agli alberi – che ci offrono servizi ecosistemici preziosi come l’ombreggiamento, la regolazione delle temperature, il sequestro della CO2, il drenaggio delle acque piovane – la cura necessaria a per un armonico sviluppo in città, sono gli obiettivi alla gestione del verde pubblico urbano, che con la nuova legge urbanistica è incardinata nel PUG come una delle strategie di adattamento per le città.

      Si tratta di un’attività continuativa e onerosa, ma fondamentale. Quello che cerchiamo di fare con questo accordo, è di supportare gli Enti Locali nella pianificazione e realizzazione di  attività che vedono una sempre più stretta collaborazione tra gli uffici comunali preposti alla gestione del verde pubblico e i professionisti esperti.

 

Sottoscrizione dell’accordo tra ANCI Emilia-Romagna rappresentata dal direttore Fabrizio Matteucci e la Federazione Regionale, rappresentata dal presidente Roberto Gasperoni, e da Daniele Gambetti, delegato ai rapporti con gli Enti Esterni

ACCORDO QUADRO 18_11_2019-Firmato

sito ANCI:

www.anci.emilia-romagna.it/Cosa-facciamo/Accordi/2019-Accordo-quadro-di-collaborazione-tra-ANCI-Emilia-Romagna-e-Federazione-regionale-degli-ordini-dei-dottori-agronomi-e-dei-dottori-forestali

 

pubblicato il: 25 Novembre 2019