Federazione Regionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali dell'Emilia Romagna

26/03/2020 Le imprese agricole possono continuare a bruciare il materiale vegetale di risulta dei lavori agricoli e forestali

L’Assessore Regionale all’Ambiente, Irene Priolo, con propria nota del 26/03/2020, ha precisato che il divieto di abbruciamento del materiale vegetale di risulta dei lavori forestali ed agricoli, contenuto nell’ordinanza regionale del 20/03/2020 non riguarda le imprese agricole.

La nota, infatti, cita testualmente “Il combinato disposto delle due disposizioni (DPCM 22/03/2020 e Ordinanza Giunta Regionale del 20/03/2020) comporta la disapplicazione dell’ordinanza regionale nella parte relativa agli operatori agricoli che sono legittimati, quindi, sulla base delle disposizioni statali a proseguire la propria attività, tra cui rientra anche la pratica dell’abbruciamento”.

L’Assessore conclude ricordando, comunque, la massima attenzione alle pratiche necessarie a ridurre potenziali rischi di incendi, stante anche la necessità di indirizzare tutte le risorse pubbliche (forze dell’ordine) nell’emergenza Coronavirus.

La Comunicazione dell’Assessore Priolo: 2020-03-26-Priolo-abbruciamento-materiale-vegetale

pubblicato il: 25 Marzo 2020